Laserterapia e Cryoterapia

La combinazione dei dispositivi medicali Exand HEL (laser ad alta energia) e Cryoterapia (crioterapia a secco) consente, grazie ad un’ unica sinergia, di attuare la CHELT Therapy (Cryo High Energy Laser Therapy).

La CHELT Therapy è una terapia di ultima generazione, una novità in Fisioterapia.

Gli effetti fondamentali della radiazione di un laser sono:

  • stimolazione mitocondriale con aumento della concentrazione dell’ATP;

  • iperpolarizzazione delle membrane delle fibre nervose con effetto antidolorifico;

  • attivazione della circolazione linfatica;

  • blocco dei mediatori dell’infiammazione.

Questi effetti si verificano nel momento in cui la radiazione laser viene correttamente trasmessa ai tessuti; tuttavia solitamente la diffusione avviene in modo non omogeneo poiché il corpo umano è costituito da più componenti che hanno proprietà ottiche diverse. La prerogativa del laser Exand HEL, è di riuscire a diffondere grandi quantità di energia in strati di tessuto molto ampi e profondi, attivando biologicamente tutta la zona da trattare.
Contemporaneamente alla diffusione all’interno dei tessuti si verifica nella zona del trattamento una considerevole vasodilatazione, conseguenza dell’effetto miorilassante che il laser innesca. Ciò comporta un cospicuo afflusso di sangue ricco di emoglobina.

Recenti studi hanno dimostrato che l’emoglobina assorbe una parte dell’energia erogata dal laser, a discapito del fenomeno della diffusione. Per evitare questo controproducente effetto si interviene con la Cryoterapia, raffreddando la zona da trattare con un flusso di aria secca a -30C°, ottenendo risultati considerevoli:

  • l’effetto vasocostrittore dell’aria fredda impedisce l’assorbimento dell’energia laser da parte dell’emoglobina; in questo modo la radiazione può raggiungere profondità considerevoli anche in zone molto vascolarizzate (muscoli);

  • l’aria fredda blocca lo stravaso e la vasodilatazione dei capillari dovuto alle sostanze mediatrici dell’infiammazione, impedendo così la formazione e la conseguente calcificazione degli edemi;

  • rispetto ad una classica applicazione superficiale del freddo, la Cryoterapia ad aria fredda consente un rallentamento del metabolismo cellulare e del flusso sanguigno, consentendo l’utilizzo di alte dosi di energia altrimenti non somministrabili.

La CHELT Therapy aiuta a risolvere le patologie dell’apparato muscolo scheletrico, come ad esempio contratture, distorsioni e distrazioni, ma anche per dare scacco alle infiammazioni o agli ematomi.

 

Go to top