Dott.ssa Elisabetta Sartori

Dati personali

  • Nata il 30/5/68 a Pieve di Cadore (BL),

  • residente a Borca di Cadore (BL), via stazione 17

  • domiciliata a Trento

Titolo di studio

  • Diploma di laurea in logopedia conseguito presso l’università di Padova,  il 12-12-1994 con punti 46/50

Impieghi attuali

  • da febbraio 2006 libera professione in Trentino, con utenza infantile ed adulta presso il centro Kinesi a Trento e a Rovereto

  • da settembre 2010 collaborazione con la casa di riposo di Cortina d'Ampezzo (BL) nella valutazione e presa in carico degli ospiti con problemi di comunicazione e disfagia

  • libera professione con utenza infantile nella zona di Cortina e del Cadore

Impieghi precedenti

  • rapporto di lavoro a tempo determinato, dal 10/11/97 al 26/7/99, presso la neuropsichiatria infantile di Belluno

  • Convenzione con il servizio sanitario, per il trattamento di pazienti adulti nel distretto Cadore (BL) da settembre 2000 a dicembre 2003

  • nel 2006 collaborazione con il centro AGSAT di Rovereto per il trattamento dell'autismo

conduzione di incontri informativi

  • per i genitori e insegnanti su respirazione, deglutizione e correlazioni con la postura a Trento e Rovereto

  • al conservatorio Bonporti di Trento per gli studenti di canto nel 2013.

Ideatrice del corso “trattamento Anelys per un respiro sano ed energetico”

proposto nel settembre 2014 a Trieste, in marzo 2015 a Reggio Emilia e ad aprile 2015 a Cles (TN)

Pubblicazioni

  • redazione e distribuzione gratuita di un opuscolo informativo dal titolo :"cos'è la logopedia?"

  • articoli pubblicati sul giornalino delle Tagesmutter in aprile e novembre 2012, intitolati rispettivamente “logopedia: riabilitazione e cura” “dentizione”

  • articolo pubblicato sul giornalino della casa di riposo nel 2014 per spiegare di cosa si occupa la logopedia in quell'ambito

Aggiornamento

partecipazione a seminari, corsi, convegni concernenti linguaggio, comunicazione, lettura, scrittura, deglutizione e respirazione

 

    PRESENTAZIONE

    Mi occupo della riabilitazione della comunicazione in tutte le sue forme: orale, scritta, gestuale. Anche della buona salute dell'apparato respiratorio (naso e orecchie) e articolatorio (bocca).

    Disturbo di apprendimento del linguaggio: un bambino presenta un ritardo di linguaggio quando si discosta dalle tappe linguistiche previste per la sua età.
    Le alterazioni possono essere nell'articolazione dei fonemi oppure nella costruzione della parola e della frase.
    Una consulenza logopedica già in fase precoce (anche verso i 2 anni) aiuta a capire se sono presenti i prerequisiti per il linguaggio oppure se è importante una valutazione anche da parte di altri specialisti per un inquadramento più accurato del problema.
    Il genitore viene supportato con:
    informazioni sui percorsi diagnostico-riabilitativi,
    consigli su come aiutare il bambino a sviluppare la comunicazione e il linguaggio.
    Il bambino viene aiutato a capire, durante la riabilitazione, tramite il gioco, la corretta articolazione dei fonemi e/o la costruzione della parola e della frase.
    Un disturbo del linguaggio non diagnosticato può portare a problemi nell'apprendimento della letto-scrittura.
    Una valutazione logopedica, in casi di dubbio, alcuni mesi prima dell'entrata alle elementari permette di capire se c'è un problema e a sviluppare un programma da estendere anche alla scuola

    Disturbo specifico negli apprendimenti scolastici: il bambino può manifestare problemi nell'apprendere lettura, scrittura e calcolo. Importante capire il problema e offrire al bambino e alla famiglia supporto informativo e riabilitativo.

    Bambini e adulti

    Deglutizione atipica o deviata : il neonato deglutisce spingendo la lingua in avanti. Con il cambiamento di alimentazione e la crescita dei denti, la lingua dovrebbe posizionarsi sul palato. Molto spesso questo passaggio non avviene e il bambino continua a deglutire spingendo avanti la lingua. Questo determina conseguenze negative su uno sviluppo armonico della bocca e dell'organismo in generale. Tipici esempi sono la pronuncia non corretta della S e della Z.
    La logopedista può intervenire:
    in fase precoce ovvero offrendo informazioni sulle modalità corrette di allattamento, svezzamento e uso di biberon e ciuccio
    in fase successiva ovvero riconoscendo il problema (in collaborazione con ortodonzista e otorino) e intervenendo con la riabilitazione specifica

    Riabilitazione della respirazione nasale

    Respirare con la bocca:
    compromette l'armonico sviluppo dell' apparato respiratorio e del massiccio facciale
    aumenta la frequenza di tutte le malattie respiratorie (adenoidi e/o tonsille troppo grosse, russare, otiti, riniti, raffreddori, allergie, sinusiti, tosse, mal di gola)
    è spesso correlato sia al ritardo di linguaggio che alla deglutizione deviata.
    Una corretta informazione su questi argomenti e una riabilitazione semplice ,pratica ed efficace, limitano di molto tutti questi problemi

    Balbuzie : il bambino ripete l'iniziale della parola o la parola stessa più volte.
    Importante spiegare ai genitori come comportarsi e quali sono gli atteggiamenti da evitare.

    Disfonia : cioè alterazioni della voce per patologie (noduli, polipi, paralisi delle corde vocali ) o funzionali (uso scorretto della voce). La riabilitazione aiuta a trovare una voce il più possibile simile a quella precedente il problema.

    Adulti e anziani

    Afasia : la difficoltà o impossibilità a parlare si manifesta dopo lesioni cerebrali. La riabilitazione è importante per ristabilire la comunicazione verbale o cercare delle forme alternative.

    Dott. logopedista Elisabetta Sartori
    Trento, c/o centro Kinesi, via Pranzelores 9
    Rovereto, Cortina d'Ampezzo, Cadore
    cell. anche whatsapp 3491403383
    mail e.sartori@libero.it

    Pagina Facebook: Neti Lota Fanpage
    Video Intervista: https://youtu.be/QujtqAqcYDQ

     

    Go to top